A differenza di qualche anno fa i modelli di rotaie flessibili presenti sul mercato sono molto più realistici. Ciò, unito al fatto che per loro natura i binari flessibili rendono molto veloce la posa del tracciato, ha reso questo prodotto sempre più apprezzato dai modellisti ferroviari.

Dipingere i binari flessibili.

Come le altre rotaie in commercio, anche quelle flessibil i hanno di norma un aspetto che le fa apparire di ciò che sono fatte: di plastica. Per questo motivo è opportuno, prima del montaggio, di sporcarle: possiamo utilizzare del color ruggine da applicare con un aerografo oppure con un pennellino sottile in modo da sporcare i lati delle rotaie. Una volta che il colore sarà asciutto puliremo la parte superiore della rotaia con una gomma abrasiva per pulire le rotaie.

Posizionare rotaie e scambi.

Per stendere il tracciato è consigliabile cominciare dagli scambi. Generalmente essi hanno dei fori per l'inserimento dei chiodini che li assicureranno stabilmente alla struttura sottostante del plastico. Lo scambio deve essere saldamente ancorato alla struttura per evitare deragliamenti e più in generale dei malfunzionamenti al passaggio dei treni: per questo i fori presenti nelle traversine di plastica sono di solito insufficienti e quindi è necessario praticarne altri con un piccolo trapano. Fate attenzione durante questa operazione, in particolare non esercitate troppa pressione durante la foratura altrimenti rischiate di rompere la traversina.

La stessa operazione può essere effettuata per le normali rotaie flessibili, qualora necessitassero di fori supplementari (in particolare in corrispondenza di curve o cambi di pendenza). Un regola generale (valida per la scala H0) è quella di avere un foro ogni tre traversine per i tratti in curva ed uno ogni quattro per i tratti in rettilineo.

Scarpette di giunzione.

I binari flessibili vengono venduti sprovvisti di scarpette di giunzione. In commercio se ne trovano di diverse marche ma è consigliabile acquistarne della stessa marca della rotaia sulla quale si intendono utilizzare in quanto i profili di rotaie prodotte da diversi fabbricanti non sono perfettamente identici e quindi potrebbe essere difficoltoso inserire una scarpetta di una marca su una rotaia di un'altra.

Qualora dovessimo realizzare un tratto di binario isolato abbiamo due scelte: inserire una scarpetta isolante (in plastica) oppure, una volta posizionato il binario e fissato alla struttura del plastico, tagliare il binario con un disco da taglio applicato su un piccolo trapano (es. Dremel) avendo l'accortezza di praticare il taglio ad almeno 4-5 traversine di distanza dalla connessione con il binario precedente.

Installazione dei binari flessibili.

Una volta stesi i binari flessibili vi accorgerete che a volte ci saranno degli spazi vuoti tra le traversine in corrispondenza del punto di contatto tra un binario e l'altro. Questo inestetico inconveniente può essere ovviato utilizzando delle traversine di scarto che andremo ad infilare sotto il binario in corrispondenza dei vuoti e ad incollare con del cianoacrilato.

Anche le scarpette di contatto rappresentano un elemento non molto bello da vedere: mentre il resto del binario è stato precedentemente sporcato ed arrugginito esse spiccano per il loro colore metallico. Basterà semplicemente ripassare un po' di color ruggine con il pennellino per renderle simili ai tratti adiacenti e quindi a nasconderle alla vista.

Aggiungere la massicciata.

L'applicazione della massicciata è un'operazione estremamente critica per rendere un binario realistico. Nelle linee principali delle ferrovie reali il materiale usato per la massicciata è di prima qualità e ben sistemato per rendere ottimale il drenaggio dell'acqua. Il colore varia dal materiale ma in genere va dal grigio chiaro al medio. Come al solito, anche per la massicciata il metodo migliore per renderla nel nostro plastico è quello di consultare foto delle linee originali che si intendono riprodurre.

Come regola generale tenete comunque presente che linee ad altro traffico tendono a presentare una massicciata che col tempo assume un colore sul marrone.

Se vogliamo riprodurre una linea ai tempi del vapore ed anche al periodo di transizione vapore-elettrico sarà bene sporcare i lati della massicciata con delle linee scure ad imitare lo sporco provocato dai cilindri delle macchine a vapore.

Le zone meno trafficate, come i depositi o i binari morti possono essere rese più realistiche aggiungendo alcune polveri verdi a simulare la crescita di vegetazione erbosa.

L'applicazione della massicciata al binario può essere realizzata principalmente in due modi:

  1. Utilizzando nastro biadesivo che andrà attaccato alla struttura del plastico e quindi vi andranno applicate le rotaie nella parte superiore. Dopo aver esercitato una leggera pressione su tutte le rotaie per meglio assicurarle al biadesivo, utilizzando un cucchiaino spargeremo la massicciata sul biadesivo. Faremo pressione sulla massicciata così accumulatasi per meglio farla aderire all'adesivo. Una volta terminato possiamo utilizzare un piccolo aspirapolvere a batterie per asportare il prodotto in eccesso e quindi pulire le rotaie con la gomma abrasiva pulisci rotaie.

  2. Utilizzando la colla: applicheremo un primo strato di colla vinilica leggermente diluita con acqua sulla quale stenderemo i binari. Applicheremo la massicciata come al punto precedente. Una volta terminato, utilizzando uno spruzzatore per piante nebulizzeremo una mistura di acqua con qualche goccia di sapone per piatti per abbassare la tensione superficiale dell'acqua ed agevolare l'acqua nel penetrare nella massicciata. Fatto ciò, utilizzando un contagoccie, verseremo sulla massicciata della colla vinilica diluita in acqua. Fate attenzione a non utilizzare colla in corrispondenza dei punti in movimento degli scambi, pena renderli inutilizzabili. Lasciamo asciugare la colla per una notte quindi puliamo la massicciata in eccesso con l'aspirapolvere e le rotaie con la solita gomma pulisci rotaie. Per ultimo verifichiamo che il meccanismo degli scambi sia libero di funzionare.

Plastico Ferroviario è il portale con tanti spunti, idee, consigli e video per gli appassionati del modellismo ferroviario. Rivolto in sepcial modo ai fermodellisti alle prime armi non manca di soddisfare anche i modellisti esperti che qui troveranno probabilmente un modo differente nella realizzazione di plastici ferroviari. 

Immagini plastici

galleria2galleria2galleria2galleria2galleria2galleria2galleria2galleria2galleria2

Newsletter

Rimani collegato con noi!

Contatti

Per ogni dubbio o suggerimento

...scriveteci !!